UCPI – Protesta contro la riforma della prescrizione

Sono in corso le iniziative volute dall’UCPI con la collaborazione di tutte le Camere Penali per contrastare l’imminente entrata in vigore della riforma della prescrizione voluta dal Ministro Bonafede.

Tra queste, innanzi tutto, la maratona oratoria, nata da una brillante intuizione del Presidente Caiazza e concretizzatasi nella realizzazione di uno speaker corner in Piazza Cavour, dove 1000 e più Avvocati da tutta Italia si sono incontrati per denunciare la propria preoccupazione per questa legge.

Al termine della settimana raccoglieremo su questa pagina tutti gli interventi dei colleghi intervenuti a Roma.

Nel frattempo, riceviamo e pubblicamo l’elaborato del collega Avv. Francesco Schettino, con una riflessione sui temi della riforma.

 

MEMORIA SULLA ILLEGITTIMITà COSTITUZIONALE DELLA RIFORMA SULLA PRESCRIZIONE

PRENOTAZIONI – Aggiornamento del Protocollo dal 21 Ottobre

prenotazioni

AGGIORNAMENTO SISTEMA PRENOTAZIONI DAL 21 OTTOBRE 2019

All’esito del dibattito e conseguente deliberato assembleare, la Camera Penale di Torre Annunziata ha sottoscritto con la Presidenza del Tribunale un’integrazione del protocollo di intesa per la trattazione delle udienze.

Fermo restando tutto quanto già previsto, è stata introdotta, per le udienze successive alla prima, una doppia fascia oraria di chiamata dei processi, da concordare con il Giudice al momento del rinvio.

Altresì, è previsto che il sistema delle prenotazioni sia così disciplinato:

  • viene predisposto un modulo per le prenotazioni, per ognuna delle udienze del giorno, dattiloscritto e custodito presso il COA. Tale modulo sostituisce qualsiasi altro foglio di prenotazione ed è l’unico a cui i Giudici faranno riferimento per la trattazione dei processi;
  • è possibile accedere al Coa per prenotarsi dalle ore 8,00 alle ore 9,00 rivolgendosi al Funzionario – dott. Pasquale Sorrentino, il quale ha assicurato la propria disponibilità in tal senso;
  • dopo le ore 9,00 il modulo verrà portato presso le rispettive aule di udienza e ivi messo a disposizione per le successive prenotazioni;
  • la prenotazione potrà essere effettuata dagli Avvocati, direttamente ovvero a mezzo di colleghi e/o collaboratori di studio autorizzati ad accedere al Tribunale;
  • è possibile delegare la prenotazione ad un collega, auspicando che vi sia massimo una delega per avvocato;
  • non è consentito delegare la prenotazione a soggetti terzi, diversi da quelli indicati e comunque non autorizzati.

Resta fermo che ogni esigenza di carattere eccezionale potrà essere rappresentata in udienza al Giudice, con il consenso dei colleghi presenti e/o prenotati, consentendo così una trattazione prioritaria.

Si invitano i colleghi ad attenersi pedissequamente alle indicazioni sopra riassunte, onde evitare il ripetersi di prassi indecorose per la categoria, con prenotazioni delegate a soggetti non autorizzati e con modalità tali da vanificare qualsiasi organizzazione.

Al Dott. Pasquale Sorrentino, la cui professionalità consente la realizzazione ed il funzionamento del presente protocollo, va il ringraziamento di tutti gli Avvocati.